Che domenica !!

Che domenica !!

Siamo alla fine del mese più corto dell’anno, le giornate cominciano ad allungarsi e, se il sole sorride nel cielo, le temperature ci fanno assaggiare un timido inizio di primavera. E’ questo un periodo pieno di manifestazioni, ricco di eventi di qualsiasi tipo. I nostri colori anche in questo fine settimana si sono sparpagliati non solo in giro per la nostra provincia, si sono spinti nelle provincie limitrofe e, non contenti, hanno varcato i confini nazionali e hanno raggiunto perfino il lontano Giappone.

Corvi Pierpaolo e Parravicini Carlo hanno deciso di correre la maratona Nipponica, una maratona con più di 35.000 iscritti. Pirovano Ottavio e Calesella Alessandro sono andati a Treviglio per una mezza anch’essa molto partecipata, mentre la più giovane del gruppo, Corti Nadia si buttava a capofitto nel campionato Regionale di Cross per la sua categoria, le Cadette. Insomma, siamo partiti presto a seguire i nostri colori. Nella notte, grazie ad internet, abbiamo potuto vedere i passaggi di gara dei maratoneti Pier e Carlo che, verso le ore 04:30, giungevano al traguardo della loro fatica con gli occhi a mandorla. Una prestazione di tutto rispetto per tutti e due con Carlo che precedeva Pier di pochi minuti chiudendo in 3h 28’ 49’’ nuovo Record Personale con una gara splendidamente gestita (guardando i tempi di passaggio), Pier fermava il crono dopo 3h 37’ 00’’ dallo sparo d’inizio della gara, anche lui con bellissimi passaggi ogni 5 Km. e nuovo personale sulla distanza.

Qualche ora di sonno e Pirovano Ottavio con Calesella Alessandro sentivano il loro sparo di inizio e via verso i 21,097 Km della Mezza di Treviglio, gara con un gran numero di appassionati al via (Più di 1000 iscritti alla partenza) e Otto che fa suo il nuovo record personale chiudendo dopo soli 1h 24’ 27’’ confermando le sue doti di passista regolando la sua velocità di gara neanche fosse munito di Cruise control e mantenendola per tutti i 21 Km. Il bravissimo Alessandro ha dovuto  invece litigare con un problema ad una gamba che non gli ha permesso di dare il meglio di sé, ma grazie a testa e cuore riusciva a chiudere la sua fatica in 1h 46’ 27’’, un grande.

Arriviamo a fine mattinata, verso mezzogiorno, sul lungo rettilineo di partenza del Cross per tutti di Vimodrone viene dato il via alla gara riservata alle categorie Cadetti Femminile, una partenza a tutta per le giovani promesse dell’atletica lombarda che si giocavano il titolo di campionessa regionale.

Nadia partiva in ottima posizione senza farsi intimorire da spintoni e gomitate iniziate anche prima della partenza, solo per prendere il posto migliore sulla linea di partenza. Un percorso non proprio bellissimo, fatto da 2 rettilinei da ripetere 2 volte per i canonici 2 Km di gara ricavati nel comunale parco della Martesana, ma una manifestazione con un afflusso di partecipanti e pubblico davvero impressionante. Nadia chiudeva il suo campionato in 8’ 18’’, con una volata degna di sua mamma, che gli faceva guadagnare parecchie posizioni chiudendo in 51° posizione tra il tifo scatenato del pubblico presente che non si è risparmiato minimamente nell’incitare tutti gli atleti presenti. Una grande domenica di sport con i colori dell’Atletica 42195 sempre in bella vista.