Festeggiamo rumorosamente, ne vale la pena!

Festeggiamo rumorosamente, ne vale la pena!

Come ogni anno si inizia con i botti, ma quelli che piacciono a noi non sono i quelli che si sprecano nella notte tra il 31 Dicembre e il 1 Gennaio.

Colorati e rumorosi, dovrebbero rappresentare e auspicare un anno vivace e d’effetto, anche se non è sempre così, mentre quelli che noi amiamo (a volte odiamo, ma non ne possiamo farne a meno), quelli sparati da simpatiche persone con la loro divisa blu e il cappellino rosso, i mitici giudici Fidal, non saranno colorati, ma di certo sono preludio di una festa, una festa di sport.

I primi botti dell’anno si sono sentiti, per i nostri colori, in 2 paesi, uno in Provincia di Bergamo e l’altro in quella di Milano.

Le prime a godere di questo frastuono, sono state le nostre Super Donne. Claudia a Barbara che a Dalmine si sono presentate alla partenza della Mezza sul Brembo.

La gara, organizzata dal Runners Bergamo, ha radunato molti atleti che si sono cimentati sulla mezza maratona e sui 10 Km.
Smaltito subito i bagordi delle feste, ormai quasi finite, la quota rosa dell’Atletica 42195 si è messa all’opera e ha scodellato un manicaretto gustoso mostrando i nostri colori sul podio.

La grande Claudia ha conquistato il 5° posto nella classifica femminile (84° Generale in 1h 33’16’’) e un 2° in quella di categoria (MF45) mentre Barbara ha sfiorato i gradini del podio di categoria (MF50) con un 4° posto chiudendo 18° donna al traguardo (206° Generale in 1h 44’52’’).

Ci spostiamo verso Ovest di qualche km e arriviamo a San Giorgio sul Legnano (MI), dove la locale US Sangiorgese, festeggiando i suoi 100 dalla fondazione, ha messo in scena la 65° edizione del “Cross del Campaccio” manifestazione internazionale inserita nel circuito Gold delle corse campestri, questa gara, insieme alla “Cinque Mulini” di San Vittore Olona, (che dista pochissimi km da San Giorgio) sono il meglio a livello mondiale per le corse nei campi.

I nostri 2 portacolori si sono cimentati in 2 delle 10 batterie previste dagli organizzatori.
In tarda mattinata Carlo si butta nella mischia della gara riservata a Master (MM55 e oltre maschile insieme a tutte le categorie donne master) su 4 km del bellissimo percorso.

Incitato dal tifo di Nadia (che avrebbe corso qualche ora dopo) e di Mary sempre presente a bordo campo, centra un 7° posto nella categoria MM55 (12° di gara e 10° maschile in 15’01’’).

Nel primo pomeriggio è la volta di Nadia che, nel suo esordio nella difficile categoria Promesse (20/22 anni), decide di buttarsi in una gara dall’alto spessore tecnico sulla distanza del cross corto (3.2 Km).

Il pubblico di appassionati, presente a bordo campo, non si è risparmiato nell’incitare tutte le donne in gara (3 categorie, Juniores, Promesse e Senior) e Nadia non si è fatta trovare impreparata chiudendo con un fantastico tempo e una classifica che premia i suoi sforzi vedendola 6° di categoria e 27° assoluta (Tempo 14’09’’).

I primi botti sono ormai spenti nella fresca aria di questo Gennaio 2022, speriamo di non dover aspettare molto per sentirne altri. Le prospettive per le prossime gare non sono delle più rosee, ma i portacolori dell’Atletica 42195 non demordono e continueranno a prepararsi per i prossimi spari che, anche se rumorosi e a volte quasi molesti, allieteranno i cuori da atleti purosangue.